Pesca e acquacoltura nell’UE in difficoltà per la guerra: il Parlamento Europeo verso aiuti per il settore

pesca

Nella giornata del 20 giugno, la Commissione per la pesca del Parlamento Europeo ha approvato una proposta della Commissione Europea che riguarda un sostegno finanziario per la pesca nell’UE e il settore dell’acquacoltura in risposta all’invasione russa dell’Ucraina.

Queste attività, infatti, sono state colpite in modo particolare dalla guerra che ha ridotto notevolmente le zone di pesca e di conseguenza il guadagno mentre le spese per le imprese sono cresciute con l’aumento dei prezzi dell’energia, delle materie prime e dei mangimi per pesci.

Per questo il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP) sosterrebbe economicamente le imprese le cui operazioni di pesca sono state messe a repentaglio dal conflitto in Ucraina e le organizzazioni di produttori e operatori della pesca e dell’acquacoltura la cui sopravvivenza economica è minacciata dalla crisi in corso del mercato e della filiera.

Questo progetto dovrebbe essere sottoposto al voto nella plenaria di luglio. Una volta che il Parlamento nel suo insieme lo avrà approvato, i deputati saranno pronti ad avviare i colloqui con i governi dell’UE sulla forma definitiva della legislazione.

Fonte dal sito del Parlamento Europeo https://www.europarl.europa.eu/news/it/press-room/20220620IPR33407/meps-endorse-alleviating-consequences-of-war-for-eu-fisheries-and-aquaculture