La Commissione ha aperto un’indagine su alcune misure adottate dalla Germania

indagine

In una nota di oggi la Commissione ha dichiarato di aver avviato un’indagine approfondita per valutare se alcune delle misure adottate dalla Germania a sostegno della DB Cargo siano in linea con le norme europee sugli aiuti di Stato.

La DB Cargo è una sussidiaria dell’operatore ferroviario tedesco Deutsche Bahn AG (DB AG) di proprietà dello Stato. DB Cargo è in costante perdita e la DB AG è sempre intervenuta colmarne interamente le perdite, sulla base di un accordo aperto di trasferimento degli utili e delle perdite

La Commissione europea ha avviato le indagini dopo aver ricevuto un reclamo secondo cui l’accordo di trasferimento dei profitti e delle perdite e alcune altre misure a favore della DB Cargo costituiscono un aiuto di Stato incompatibile a favore della società, perché tali misure conferirebbero a DB Cargo u indebito vantaggio selettivo rispetto ai suoi concorrenti.

Sulla base di questi sospetti la Commissione ha avviato un’indagine approfondita in relazione a:

  • L’accordo aperto di trasferimento degli utili e delle perdite tra DB AG e DB Cargo, in base al quale DB AG copre le perdite di DB Cargo dal 2012;
  • La fornitura da parte di DB AG a condizioni di prezzo potenzialmente favorevoli per servizi intragruppo a DB Cargo;
  • Le condizioni potenzialmente vantaggiose di finanziamento del gruppo per i prestiti;
  • la parziale copertura da parte del Fondo federale tedesco per le ferrovie delle retribuzioni dei dipendenti pubblici precedentemente impiegati presso l’ex-società ferroviaria Deutsche Bundesbahn e attualmente assegnati a DB Cargo.