È morto David Sassoli, Presidente del Parlamento europeo

David Sassoli

Il Presidente del parlamento europeo David Sassoli si è spento questa notte a causa di una grave complicanza dovuta a una disfunzione del sistema immunitario. Era ricoverato nel centro oncologico di Aviano, in provincia di Pordenone, dal 26 dicembre. Tuttavia, solo ieri si era diffusa la notizia del suo ricovero.

Il decesso è stato comunicato dal suo portavoce Roberto Cuillo tramite un tweet, nel quale ha aggiunto che data e luogo dei funerali saranno comunicati nelle prossime ore.

Sassoli era stato già ricoverato in ospedale lo scorso settembre per una grave polmonite da legionella che gli aveva impedito di presiedere alla seduta plenaria nella quale la Presidente della commissione Ursula von der Leyen aveva pronunciato il discorso sullo stato dell’Unione. La convalescenza, per il Presidente del parlamento europeo, era stata molto lunga e l’aveva obbligato a partecipare alle riunioni in remoto per tutto il mese di ottobre. Poi la ripresa. A inizio novembre Sassoli aveva annunciato il suo rientro alla vita politica per la fine del mese, in occasione della plenaria.

Sassoli, prima di entrare in politica venendo eletto nel 2009 nel parlamento europeo tra le fila del Partito Democratico, aveva avuto una lunga e soddisfacente carriera come giornalista, conduttore televisivo e vicedirettore del Tg1.

“Sono profondamente rattristata dalla morte di un grande europeo e italiano. David Sassoli è stato un giornalista appassionato, uno straordinario Presidente del Parlamento europeo e soprattutto un caro amico”, ha scritto la Presidente della commissione Ursula von der Leyen.