Consiglio, un passo importante verso un’Unione europea della salute più forte

Consiglio sanità

Il Consiglio dell’UE ha raggiunto un accordo su il regolamento che permette, nel caso di emergenze sanitarie, l’attivazione da parte dell’Autorità dell’UE per la preparazione e la risposta alle emergenze sanitarie (HERA) di misure di natura medica che siano urgenti e specifiche.

Il regolamento prevede l’approvvigionamento e l’acquisto di materia prime e altre contromisure di tipo medico necessarie per gestire una crisi, nonché l’istituzione di una “Health Crisis Board” insieme agli stati membri e la creazione di sistemi rapidi di monitoraggio. Infine, viene stabilita l’apertura di stabilimenti industriali riservati per la produzione flessibile di vaccini e medicine.

In merito ha l’accordo raggiunto dal Consiglio, si è espressa la Commissaria per la salute e la sicurezza alimentare Stella Kyriakides: “Un’Autorità dell’UE per la preparazione e la risposta alle emergenze sanitarie rafforzata è un elemento centrale per un’Unione europea della salute che sia in grado di rispondere in maniera rapida ed efficace alle emergenze sanitarie. L’HERA deve essere attivata e messa nelle condizione di funzionare al suo massimo potenziale il prima possibile, e l’accordo politico raggiunto oggi in seno al Consiglio è un passo fondamentale in questa direzione”.