Aiuti di Stato UE all’Italia: la Commissione approva un piano per il trasporto di merci

La Commissione Europea ha approvato, in base alle norme dell’UE sugli aiuti di Stato, un piano di indennizzi da 374 milioni di euro che è stato concesso all’Italia per aiutare le imprese di trasporto ferroviario di merci a causa dei danni subiti nel periodo del lockdown tra il 12 marzo e il 31 maggio 2020.

Queste imprese sono state tra le più colpite a causa della pandemia di COVID‑19 e delle misure restrittive che l’Italia e altri paesi hanno dovuto attuare per limitare la diffusione del virus.

A causa della limitazione della produzione e, di conseguenza, degli scambi di merci trasportate su rotaie, le imprese di trasporto ferroviario hanno registrato un importante calo nella quantità di prodotti trasportati e ciò ha portato ad una forte diminuzione delle entrate rispetto allo stesso periodo del 2019. Nonostante ciò, hanno continuato a sostenere diversi costi, tra cui spese supplementari per attuare misure sanitarie e igieniche rafforzate.

Margrethe Vestager, Vicepresidente esecutiva della Commissione e responsabile della politica di concorrenza, ha dichiarato circa questo provvedimento: “Questa misura di aiuto di 374 milioni di € consentirà all’Italia di risarcire le imprese di trasporto ferroviario di merci per i danni subiti a causa della pandemia di coronavirus e delle relative restrizioni. Continuiamo a collaborare strettamente con tutti gli altri Stati membri per garantire che le misure nazionali a sostegno di tutti i settori colpiti dalla crisi, compreso il settore ferroviario, possano essere attuate il più rapidamente possibile, in linea con le norme dell’UE”.

Fonte dal sito della Commissione per approfondire https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/ip_22_3893